Recinto sepolcrale familiare romano di via Albere Verona

Il recinto sepolcrale familiare romano di via Albere Verona

Passeggiando nel Parco Ada-Postumia  (via Albere 96) si incontra questa struttura denominata “Recinto familiare“: si tratta dei resti archeologici di un sepolcreto familiare romano del I sec. d. c. ritrovato durante la fase degli scavi della necropoli di via Albere, area Spianà.

Gli scavi eseguiti negli anni 1989-1991, voluti per migliorare la viabilità di collegamento allo stadio Bentegodi, in occasione dei mondiali di calcio 1990, hanno portato alla luce nella zona della Spianà 9 recinti, di cui questo visibile.

Dove riposavano gli antichi veronesi

I recinti funerari come questi lungo la via Postumia hanno spesse fondazioni, generalmente quadrate o rettangolari, che intendono offrire un’immagine monumentale della tomba, a protezione e ricordo dei defunti.

A documentare uno stile architettonico elegante ed elaborato, qui è stato rinvenuto un frammento di stele simile ad un’edicola, ovvero simile a un tempietto  (dal latino aedesaedicola tempio) a protezione di una statua o raffigurazione di una divinità.

La presenza di questi ritrovamenti va a conferma che via Albere, in quanto tratto della via Postumia, fosse detta anche “via dei sepolcri”.

I responsabili di cantiere furono gli archeologi Simon Thompson e Angelo Ghiroldi, sotto la Direzione Scientifica della dott. Giuliana Cavalieri Manasse.

Parco Ada Necropoli Spianà via Albere Verona

parchi-e-orti-sepolcreto-via-albere-postumia-verona

Inizio lavori di pulizia del sepolcreto

Nel luglio 2019, ovvero 30 anni dopo il ritrovamento dell’area archeologica, si iniziano i lavori di pulizia dagli arbusti e erbe infestanti nati nel sepolcreto, in modo da rendere visibili i resti. Seguiranno interventi di restauro

sepolcreto recinto familiare postumia albere spianà

sepolcreto recinto familiare postumia albere spianà

Il recinto sepolcrale è oggetto di un progetto di restauro e valorizzazione dell’associazione Easy Green – progetto Albere Spianà.

Home

reperti archeologici

Mappa del sito